Pascale Francesca

Via i Pilastri, 10 Fosdinovo (MS) 54035

I Pilastri è la tenuta dell’azienda agricola di Pascale Francesca, che sorge in uno dei luoghi più belli della collina di Fosdinovo, in uno dei pochi punti in cui il colle si distende su una grande piana che affaccia sul mare. Percorrendo la strada è impossibile non notare gli splendidi pilastri in pietra che, perfettamente ristrutturati, fanno da confine alla proprietà. Al loro interno un meraviglioso podere rimesso a nuovo nelle sue parti storiche e ampliato nel perfetto rispetto del paesaggio in cui sorge. Qui, oggi, oltre alla casa privata della famiglia Pascale e alla nuova cantina di vinificazione, si trovano anche i nuovi appartamenti dedicati all’agriturismo, che chiudono il cerchio di un ecosistema aziendale che parte dalla produzione delle materie prime e termina con all’accoglienza dei consumatori.
Così, come nelle più rinomate località toscane, gli avventori potranno usufruire di degustazioni private in un ambiente rilassante e ben curato, per soggiorni e vacanze all’insegna del relax e del buon vino.

Inizialmente la proprietà era sfruttata solo come uliveto

finché a Francesca non venne in mente di cimentarsi anche nella produzione di vino. In questo progetto ha trovato l’immediato appoggio del padre, vero appassionato per il lavoro in campagna. Infatti, nonostante faccia tutt’altro per vivere, Gerardo si dedica costantemente alla vigna e porta avanti con energia il progetto della figlia.

Così in pochi anni vengono impiantati i vigneti. I lavori iniziano nel 2008, con la predisposizione dei terreni sotto all’uliveto, nel 2010 vengono impiantare le barbatelle e finalmente, nel 2013 la prima vendemmia. Per i primi anni, le uve sono state vinificate presso la vicina azienda agricola Terenzuola. Dal 2015 la vinificazione viene svolta autonomamente presso le nuove cantine aziendali, che verranno poi terminate solo l’anno seguente.

https://www.ipilastri.it/

Pascale Francesca

Via i Pilastri, 10 Fosdinovo (MS) 54035
https://www.ipilastri.it/

I Pilastri è la tenuta dell’azienda agricola di Pascale Francesca, che sorge in uno dei luoghi più belli della collina di Fosdinovo, in uno dei pochi punti in cui il colle si distende su una grande piana che affaccia sul mare. Percorrendo la strada è impossibile non notare gli splendidi pilastri in pietra che, perfettamente ristrutturati, fanno da confine alla proprietà. Al loro interno un meraviglioso podere rimesso a nuovo nelle sue parti storiche e ampliato nel perfetto rispetto del paesaggio in cui sorge. Qui, oggi, oltre alla casa privata della famiglia Pascale e alla nuova cantina di vinificazione, si trovano anche i nuovi appartamenti dedicati all’agriturismo, che chiudono il cerchio di un ecosistema aziendale che parte dalla produzione delle materie prime e termina con all’accoglienza dei consumatori.
Così, come nelle più rinomate località toscane, gli avventori potranno usufruire di degustazioni private in un ambiente rilassante e ben curato, per soggiorni e vacanze all’insegna del relax e del buon vino.

Inizialmente la proprietà era sfruttata solo come uliveto

finché a Francesca non venne in mente di cimentarsi anche nella produzione di vino. In questo progetto ha trovato l’immediato appoggio del padre, vero appassionato per il lavoro in campagna. Infatti, nonostante faccia tutt’altro per vivere, Gerardo si dedica costantemente alla vigna e porta avanti con energia il progetto della figlia.

Così in pochi anni vengono impiantati i vigneti. I lavori iniziano nel 2008, con la predisposizione dei terreni sotto all’uliveto, nel 2010 vengono impiantare le barbatelle e finalmente, nel 2013 la prima vendemmia. Per i primi anni, le uve sono state vinificate presso la vicina azienda agricola Terenzuola. Dal 2015 la vinificazione viene svolta autonomamente presso le nuove cantine aziendali, che verranno poi terminate solo l’anno seguente.

In Vigna

I vigneti sono collocati quasi integralmente sotto l’uliveto adiacente alla cantina, su un crinale che scende verso valle, dolcemente in certi punti e più ripido in altri.
Tutti i piccoli appezzamenti sono completamente circondati da bosco, uliveti e piante di ginestra. L’esposizione ovest è ottima per una lenta maturazione delle uve e tra i filari soffia sempre una delicata brezza marina. Questo ventilato isolamento dall’esterno è una manna dal cielo perché favorisce il benessere delle piante, che da sempre, sono condotte in regime biologico.
Infatti fin dai primi giorni, all’azienda agricola Pascale Francesca, si lavora con una filosofia volta al massimo rispetto per l’ambiente e cercando di portare avanti una viticoltura che sia sostenibile. Non si usano diserbanti, antiparassitari, concimi o prodotti di sintesi. Tutti i filari sonno naturalmente inerbiti e gli unici aiuti che vengono dati alle piante sono un po’ di rame e zolfo, a seconda del bisogno.

Le uve coltivate

sono il vermentino bianco, il vermentino nero, la massaretta, il canaiolo e il merlot.
I terreni variano da un appezzamento all’altro: alcuni sono più sabbiosi, altri ciottolosi, ricchi di argille rosse, molto difficili da coltivare.

In Cantina

La cantina è nuovissima, spaziosa e perfettamente attrezzata. La gestione enologica è da sempre affidata a Claudio Felisso, che, a sua volta, sia appoggia alla cantina della famiglia Pascale per la vinificazione e la produzione di un suo vino, Maneterra.

La filosofia di Pascale Francesca

in cantina come in vigneto è la stessa. Si cerca di limitare al massimo l’utilizzo di prodotti enologici, cercando di creare dei vini di alta qualità, che siano sani, genuini ed espressivi.
Tutte le uve sono vinificate in cemento grezzo, materiale che piace particolarmente a Gerardo per la sua capacità di traspirazione nonostante sia totalmente inerte. Le vinificazioni avvengo sempre spontaneamente con lieviti indigeni e le temperature vengono rigorosamente tenute sotto controllo. Uno degli obiettivi principali, per il quale si lavora molto con bâtonnage e permanenza dei vini sui lieviti, è quello di ridurre al minimo l’utilizzo di anidride solforosa, che viene utilizzata in piccolissime quantità solo in fase di imbottigliamento.

In Cantina

La cantina è nuovissima, spaziosa e perfettamente attrezzata. La gestione enologica è da sempre affidata a Claudio Felisso, che, a sua volta, sia appoggia alla cantina della famiglia Pascale per la vinificazione e la produzione di un suo vino, Maneterra.

La filosofia di Pascale Francesca

in cantina come in vigneto è la stessa. Si cerca di limitare al massimo l’utilizzo di prodotti enologici, cercando di creare dei vini di alta qualità, che siano sani, genuini ed espressivi.
Tutte le uve sono vinificate in cemento grezzo, materiale che piace particolarmente a Gerardo per la sua capacità di traspirazione nonostante sia totalmente inerte. Le vinificazioni avvengo sempre spontaneamente con lieviti indigeni e le temperature vengono rigorosamente tenute sotto controllo. Uno degli obiettivi principali, per il quale si lavora molto con bâtonnage e permanenza dei vini sui lieviti, è quello di ridurre al minimo l’utilizzo di anidride solforosa, che viene utilizzata in piccolissime quantità solo in fase di imbottigliamento.

I Vini da Pascale Francesca
Pascale Francesca si trova qui

Share This