Maneterra

Via Masignano, 173, 19021 Arcola SP

L’azienda agricola Maneterra è una delle più giovani realtà della Doc Colli di Luni, nata dalla passione di Claudio Felisso che, dopo anni di lavoro all’interno di diverse realtà, riesce finalmente a dar vita al suo sogno, dedicandosi alla produzione di un vino tutto suo.
Il curriculum di Claudio è decisamente ricco di esperienze: inizia con una specialistica in viticoltura e enologia presso la rinomata Ecòle National Superieure d’Agronomie a Montpellier (FR) per poi proseguire con diverse esperienze tra Francia, Cile e Italia.

L’approccio alla vigna e al vino

è da una parte accademico, dovuto ad una sicura e profonda conoscenza delle pratiche agronomiche ed enologiche utilizzate; dall’altra naturale, con la volontà di avere un vigneto sano non dipendente da fitofarmaci e un vino tipico e genuino in grado di rispecchiare le sue origini.
L’azienda è piccolissima e viene completamente gestita da Claudio, sia per quel che riguarda il lavoro tra vigneto e cantina che per la parte commerciale, quindi, più che di azienda a gestione familiare si potrebbe parlare di “one man company”.
Non producendo vino da generazioni e generazioni l’azienda era fortunatamente sprovvista di stemmi araldici e blasoni, quindi, per comunicare il suo vino in modo più moderno e meno polveroso, il vermentino dei Colli di Luni di Maneterra viene venduto in una bottiglia dall’etichetta fresca, colorata e accattivante, in perfetta coerenza con il suo contenuto.

http://www.maneterra.it/

Maneterra

Via Masignano, 173, 19021 Arcola SP
http://www.maneterra.it/

L’azienda agricola Maneterra è una delle più giovani realtà della Doc Colli di Luni, nata dalla passione di Claudio Felisso che, dopo anni di lavoro all’interno di diverse realtà, riesce finalmente a dar vita al suo sogno, dedicandosi alla produzione di un vino tutto suo.
Il curriculum di Claudio è decisamente ricco di esperienze: inizia con una specialistica in viticoltura e enologia presso la rinomata Ecòle National Superieure d’Agronomie a Montpellier (FR) per poi proseguire con diverse esperienze tra Francia, Cile e Italia.

L’approccio alla vigna e al vino

è da una parte accademico, dovuto ad una sicura e profonda conoscenza delle pratiche agronomiche ed enologiche utilizzate; dall’altra naturale, con la volontà di avere un vigneto sano non dipendente da fitofarmaci e un vino tipico e genuino in grado di rispecchiare le sue origini.
L’azienda è piccolissima e viene completamente gestita da Claudio, sia per quel che riguarda il lavoro tra vigneto e cantina che per la parte commerciale, quindi, più che di azienda a gestione familiare si potrebbe parlare di “one man company”.
Non producendo vino da generazioni e generazioni l’azienda era fortunatamente sprovvista di stemmi araldici e blasoni, quindi, per comunicare il suo vino in modo più moderno e meno polveroso, il vermentino dei Colli di Luni di Maneterra viene venduto in una bottiglia dall’etichetta fresca, colorata e accattivante, in perfetta coerenza con il suo contenuto.

In Vigna

I vigneti di Maneterra sono due, situati in altrettante aree della doc (Arcola e Fosdinovo) e, assieme, non arrivano nemmeno a raggiungere il mezzo ettaro di superficie. Qui l’utilizzo di prodotti è ridotto al minimo (solo rame e zolfo) e tutte le operazioni vengono svolte manualmente.

Ad Arcola

il vigneto sia arrampica da entrambi i lati della collina su piane di oltre due metri di altezza, su terreni sabbioso argillosi. Il trattore non arriva dappertutto e, in alcuni punti, per salire o scendere da una piana all’altra, è necessario aiutarsi con le mani. In questa zona, tra le più fresche dei Colli di Luni, le maturazioni delle uve possono essere anche di due settimane più tardive rispetto alle altre località della doc. Da qui si ottengono uve con un’alta acidità e un minor livello zuccherino, quindi vini che si esprimono in freschezza e minor grado alcolico.

A Fosdinovo

il terreno è più argilloso, l’esposizione del vigneto è in pieno sole e la zona gode dell’influenza del mare. Qui il vermentino si esprime con toni più caldi, una maggior ricchezza zuccherina e una decisa nota sapida.
Maneterra può così contare su due diverse espressioni di vermentino che si uniscono in un unico vino. Da un vigneto prenderà le doti di freschezza e facilità di beva e dall’altro struttura, ricchezza e pienezza di sapore.

Per quel che riguarda il lavoro invernale, che per Claudio rappresenta un vero e proprio momento di relax, le potature vengono svolte seguendo la filosofia e lo stile di Simonit e Sirch cercando, dove possibile, di seguire il naturale percorso della linfa della vite, stressandola meno e facendo sì che sia più resistente e in salute.

In Cantina

Per la vinificazione, non avendo una propria cantina, le uve vengono portate all’azienda agricola I Pilastri, a Fosdinovo, dove Claudio lavora da anni come enologo. Dopo una leggerissima pressatura delle uve, il solo mosto fiore fermenta in acciaio a temperatura controllata dopo l’inoculo di lieviti selezionati neutri.
Si lavora in ossidazione controllata del mosto, al fine di limitare lo sviluppo di aromi fermentativi (come le note dolci di frutti tropicali) favorendo così quelli primari, oltre che a fornire una maggior protezione al vino.

In Cantina

Per la vinificazione, non avendo una propria cantina, le uve vengono portate all’azienda agricola I Pilastri, a Fosdinovo, dove Claudio lavora da anni come enologo. Dopo una leggerissima pressatura delle uve, il solo mosto fiore fermenta in acciaio a temperatura controllata dopo l’inoculo di lieviti selezionati neutri.
Si lavora in ossidazione controllata del mosto, al fine di limitare lo sviluppo di aromi fermentativi (come le note dolci di frutti tropicali) favorendo così quelli primari, oltre che a fornire una maggior protezione al vino.

I Vini da Maneterra

Nome del Vino:

Maneterra Colli di Luni Vermentino

I Vitigni:

100% vermentino

Lavorazione:

Pressatura diretta delle uve. Ossidazione controllata del mosto. Fermentazione in acciaio a temperatura controllata

Affinamento:

Affinamento sulle fecce fini con bâtonnage settimanale

Numero di bottiglie prodotte:

4.000 bottiglie prodotte

Maneterra si trova qui

Share This