Fugastro Rosa 2018

Luglio 31, 2020

Fugastro rosa

ha una tonalità di colore tenue e delicata, un rosa leggero leggero simile alla cipria.

Il naso

contrariamente al colore, è ricco e fin da subito intenso. 

Perfettamente in linea con il suo nome, “Fugastro” qualcosa di selvaggio, si esprime in sfumature che ricordano l’erba verde e i fiori di campo, accompagnati da una decisa nota di lampone e arancia rossa. Il naso promette un vino ricco di freschezze, le stesse cose ti aspetti di trovare in una fragola non del tutto matura.

In bocca

non delude, la sua parte migliore è un’acidità giustamente fruttata, chiaramente immatura ma per questo piacevole e invitante. Questa freschezza, inizialmente dolce e caramellata, persiste su un finale di discreta lunghezza che evolve leggermente amaricante, quasi a ricordare un chinotto o un’arancia amara.

Fugastro Rosa è l’unico vino rosato prodotto dall’azienda agricola La Maestà. Un vino piacevolissimo e dalla grande beva, tanto contenuto nella parte alcolica quanto rustico nelle note più crude e silvestri, questo vino è una bellissima espressione di vermentino nero (accompagnato da un po’ di ciliegiolo e aleatico) in rosa. Una meravigliosa espressione di una piccola chicca enologica, limitata nella produzione giusto a questa piccola lingua di terra, al confine tra Liguria e Toscana, destinata ad avere sempre più successo nel panmorama enogasatronomico italiano.

Articoli che possono interessarti

Dieci vini per il pranzo di Pasqua

Dieci vini per il pranzo di Pasqua

Anche quest’anno la Pasqua è alle porte Certo, sarà sicuramente strana e con toni decisamente distopici, dalla spesa per il pranzo tra enormi code al supermercato armati di guanti, mascherine e una buona dose di ansia, sino al giorno di festa, senza veglione Pasquale,...

leggi tutto

Share This